Catania, escalation di violenza verso l’ex convivente davanti ai figli: 38enne in manette

L'uomo si reso autore di una escalation di fatti tali da far temere per l’incolumità della donna e dell'intero nucleo familiare

Nella giornata di ieri la Polizia di Stato ha arrestato P.A. classe 1981, in esecuzione a un ordine di custodia cautelare del Tribunale, Ufficio del Gip.

L’uomo, con già recedenti di polizia, veniva indagato per gli atti di violenza domestica e gli atti persecutori commessi nei confronti dell’ex convivente ed in presenza dei figli minori, costringendoli a vivere in clima di terrore, di vessazione e sottoponendoli ad una persecuzione costante.

Gli operatori di polizia dell’Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili, in via preventiva considerata l’attitudine ed i pregressi dell’indagato, provvedevano a monitorare, per motivi di sicurezza e protezione, l’ex convivente ed i figli di P.A.

Ciò in considerazione del timore per l’incolumità della persona offesa e dei di lei figli.

Il personale della Polizia di Stato redigeva, quindi, accurato rapporto per l’autorità giudiziaria competente, chiedendo, contestualmente, l’emissione di idonea misura cautelare.

Nelle more, P.A. si rendeva autore di una escalation di fatti, tali da far temere per l’incolumità della persona offesa e del nucleo familiare della stessa, per cui l’autorità giudiziaria competente provvedeva all’emissione del provvedimento.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo