Catania, ruba preziosi a un passeggero in partenza per Colonia: in manette 28enne

Notato il bagaglio a terra, incustodito, la donna vi ha frugato dentro e si è impossessata del bottino per poi lasciare l'aeroporto

Immagine dal web

Lo scorso 2 novembre, la Polizia di Stato ha deferiva in stato di libertà alla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania una donna, M. L. di 28 anni, responsabile di furto di un borsone contenente parecchi oggetti di valore, prevalentemente in oro, avvenuto in questa aerostazione qualche giorno prima ai danni di un passeggero in procinto di partire per Colonia (Germania).

Più precisamente, ricevuta la denunzia di patito furto, gli agenti, attraverso approfondite indagini effettuate con l’aiuto dei sistemi di videosorveglianza, accertavano che il furto era stato portato a segno ad opera della sopra citata donna, che, dopo aver notato il bagaglio a terra, momentaneamente incustodito, dapprima frugava al suo interno e subito dopo impossessandosene si allontanava verso l’uscita, per poi prendere posto su una vettura.

Rilevata la targa della vettura, risultata appartenente ad una società di autonoleggi presente in questa aerostazione, si risaliva all’identità dell’intestatario del contratto nonché del secondo conducente ovvero la donna, autrice del furto.

Ulteriori indagini facevano si che gli operatori di Polizia riuscissero a rintracciare una prenotazione a nome della M. L. che il 2 novembre 2019 sarebbe partita da Verona per fare rientro in questo aeroporto Catanese. Un servizio mirato veniva predisposto da questa squadra di P.G. nella giornata del rientro della donna, che scesa dall’aeromobile, veniva accompagnata presso l’Ufficio di Polizia ove le veniva chiesto la restituzione dei beni, vistasi scoperta, restituiva il mal tolto. In tale occasione l’autrice del furto veniva indagata in stato di libertà per i reati artt. 624 e 625 c.1 p.6 del C.P.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo