Catania, Innovazione in sanità, mercoledì a Economia workshop sugli strumenti del procurement innovativo

Il convegno è organizzato dal nuovo centro di ricerca Ilhm, insieme con l'Associazione italiana di Sanità digitale e Telemedicina e all'Agenzia per l'Italia digitale

Mercoledì 4 dicembre alle 10, nell’aula magna del dipartimento di Economia e Impresa (Palazzo delle Scienze, corso Italia 55), si aprono i lavori del convegno “Le leve strategiche per l’innovazione in sanità – Gli strumenti del procurement innovativo”, organizzato dal nuovo centro di ricerca Ilhm (Innovazione e Leadership in Medical Care), insieme con l’Associazione italiana di Sanità digitale e Telemedicina (Aisdet), all’Agenzia per l’Italia digitale (Agid).

Dopo i saluti istituzionali del direttore del Dei Roberto Cellini, e del segretario nazionale Aisdet Massimo Caruso, è previsto l’intervento dell’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

A introdurre il tema della sfida dell’innovazione nel public procurement e degli strumenti per gli appalti innovativi sarà Elita Schillaci, direttrice del centro studi Ilhm. Ne discuteranno inoltre Mauro Draoli (responsabile Unità Procurement Innovativo, Agid), Carmela di Mauro (docente di Business Engeneering) e Giorgia Zunino (Strategic Project Manager, ASL Roma 1).

La giornata proseguirà con la tavola rotonda dal titolo “Il ruolo del management aziendale per lo sviluppo dell’innovazione”, presieduta da Angelo Pellicanò (gia direttore generale del SSN), alla quale intervengono Fabrizio De Nicola (Arnas Garibaldi), Maurizio Lanza (Asp Catania), Giampiero Bonaccorsi (Aou “Policlinico – Vittorio Emanuele”), Salvatore Giuffrida (Ospedale Cannizzaro Catania), Paolo Cantaro (Clinica Morgagni) e Vincenzo Barone.

L’incontro si pone l’obiettivo di favorire la diffusione della conoscenza della piattaforma AgID “appaltinnovativi.gov”, quale strumento volto a supportare la creazione di una community per l’organizzazione della filiera health care orientata all’innovazione. Le innovative tecnologie digitali possono guidare il processo di trasformazione delle strutture sanitarie migliorando la qualità dei servizi sanitari e riducendo l’impatto della spesa, ma richiedono nuove logiche e modelli manageriali evoluti.

Gli appalti innovativi, all’interno del public procurement, sono procedure dirette a rivoluzionare le modalità e l’oggetto degli acquisti della pubblica amministrazione, soprattutto con riferimento ad un settore così strategico e così interessato all’impatto dirompente dell’innovazione tecnologica come l’Health Care. Ma il Sistema sanitario regionale e le aziende del territorio devono cogliere e sfruttare queste opportunità e rilanciare la sfida di un sistema sanitario innovativo e competitivo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo