Paternò, via libera al decreto per il contratto di quartiere. Falcone: “sblocchiamo opera attesa da almeno 5 anni”

Il piano della Regione, in raccordo con il Comune di Paternò, prevede la costruzione di una trentina di alloggi di edilizia pubblica

«Con la firma del decreto da parte del direttore generale Fulvio Bellomo, il Governo Musumeci sblocca un’opera che la città di Paternò attende almeno da cinque anni. Avevamo preso l’impegno e lo abbiamo mantenuto, dando il via a un’azione di risanamento urbano di ampio respiro dal valore di ben sette milioni di euro». L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone commenta così il varo del provvedimento che recepisce il progetto esecutivo e stanzia i fondi per la realizzazione del Contratto di quartiere per l’area di Scala Vecchia.
Il piano della Regione, in raccordo con il Comune di Paternò, prevede la costruzione di una trentina di alloggi di edilizia pubblica – per un ammontare complessivo di tre milioni di euro – nonché la realizzazione di un centro polifunzionale con annesse aree destinate allo sport, un parco urbano e vari interventi di urbanizzazione e riqualificazione diffusa. «L’ente comunale – aggiunge l’esponente del Governo Musumeci – può adesso mandare velocemente in gara d’appalto l’opera. Si apre davanti al territorio paternese un’importante occasione di lavoro nonché un intervento che darà un impianto moderno e razionale a un quartiere molto popoloso della città».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo