Catania, siti storici e culturali, la deputata Marano (M5S) ha compiuto un tour “del degrado”

La deputata regionale del Movimento Cinque Stelle Jose Marano ha compiuto un sopralluogo in alcuni siti storici e culturali catanesi

La deputata regionale del Movimento Cinque Stelle Jose Marano ha compiuto un sopralluogo in alcuni siti storici e culturali catanesi evidenziando un degrado e un’incuria diffusi e lo stato pietoso di gioielli come l’Anfiteatro Romano.

“Prima la Regione teneva aperto l’Anfiteatro Romano solo un giorno a settimana – esordisce Marano – . Poi ci è voluta una mia interrogazione dello scorso giugno per far capire al governo regionale che, forse forse, un giorno era troppo poco. Adesso le aperture sono prolungate, ma nei recenti giorni di festa si è registrata la chiusura di alcuni importanti siti. L’Anfiteatro Romano si presenta ai turisti sporco, nel degrado più totale e senza cura alcuna”.

“Eppure l’Anfiteatro romano di piazza Stesicoro è il secondo anfiteatro più importante d’Europa, dopo il Colosseo di Roma. Dovrebbe essere un gioiello e invece sta nel pattume, tra le erbacce e la sporcizia. Ho avuto modo di vedere con I miei occhi turisti indorriditi. Un danno di immagine incalcolabile per la nostra terra, per gli operatori turistici e per la città. E’ così che Musumeci intende promuovere I beni culurali siciliani?”, aggiunge l’esponente M5S.

“Stesso degrado si registra per altri siti. Inoltre ho trovato il foro romano chiuso e la cripta di Sant’Euplio chiusa. Probabilmente – conclude Marano – adesso dovrò presentare un’altra interrogazione al governo regionale per far capire che per siti del genere, oltre a garantirne l’apertura specie nei festivi, serve garantire la pulizia, il decoro e la manutenzione. Non possiamo mostrare ai visitatori un simile tour del degrado”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo