Caltagirone, ricercato per mafia tenta di seminare i Carabinieri: arrestato

L'uomo è destinatario di un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di 4 anni, 10 mesi e 15 giorni per associazione mafiosa

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Caltagirone, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Caltanissetta, hanno arrestato il 41enne gelese Carmelo Curvà.

I militari stavano svolgendo il loro normale servizio di perlustrazione quando intorno alle 03:00 di notte, mentre si trovavano sulla S.S. 417, hanno intravisto un’autovettura che alla loro vista svoltava in direzione della zona industriale di Caltagirone.

Insospettitisi in relazione all’ora inconsueta e per il repentino cambiamento di direzione dell’autovettura, hanno prontamente invertito la marcia raggiungendo in breve il veicolo e constatata la residenza gelese del guidatore, hanno inteso approfondire gli accertamenti sul suo conto con l’interrogazione ai terminali della centrale operativa.

La ricerca è stata fruttuosa in quanto Curvà risultava essere destinatario di un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di 4 anni, 10 mesi e 15 giorni per associazione mafiosa, reato commesso nella provincia di Caltanissetta dal 2010 al 2013.

L’arrestato è stato quindi tradotto nel carcere di Caltagirone.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo