Gravina di Catania, dal 22 al 25 febbraio arriva il “Carnevale loco”

Sarà attivo un servizio navetta, da e per il centro, che partirà dal parcheggio pubblico dell'area antistante il centro centro commerciale Katanè

Il Carnevale arriva a Gravina di Catania dal 22 al 25 febbraio 2020: per quattro giorni le strade del centro diventeranno palcoscenico per sfilate di gruppi in maschera, spettacoli di danza e cabaret ma anche per esposizioni estemporanee di artigianato. L’iniziativa è patrocinata dal Comune guidato dal sindaco Massimiliano Giammusso, ed è organizzata – con il coordinamento dell’assessore al Turismo e allo Spettacolo Patrizia Costa – dall’Associazione volontari Gravina in Loco. «Anche in questa occasione la nostra amministrazione è stata lieta di consentire a una realtà associativa del territorio di organizzare un’iniziativa dedicata ai bambini e alle famiglie per il Carnevale – ha commentato il primo cittadino – così come continueremo a incentivare tutte le realtà che si danno da fare per rivitalizzare il nostro centro urbano e tutti i quartieri di Gravina». Gli ha fatto eco l’assessore Patrizia Costa: «Ancora una volta la sinergia tra amministrazione, associazioni e commercianti ha dato i suo frutti. Festeggiare il Carnevale a Gravina in questa modalità è sicuramente una novità – ha commentato – l’obiettivo è anche quello di attrarre visitatori dai Comuni vicini. Per quattro giorni l’atmosfera carnascialesca invaderà il nostro centro con musica e spettacoli e naturalmente sfilate in maschera».

Per raggiungere comodamente i luoghi dell’evento, sarà attivo un servizio navetta, da e per il centro, che partirà dal parcheggio pubblico dell’area antistante il centro centro commerciale Katané. Ma la vera novità delle iniziative di “Carnevale Loco” è il connubio tra divertimento e sensibilizzazione su tematiche quali il disagio sociale, il bullismo, la violenza sulle donne e il rispetto dell’ambiente con la gestione virtuosa del ciclo di rifiuti. «Sono questioni importanti che troveranno voce attraverso le sfilate di costumi a tema – ha commentato la presidente dell’Associazione Gravina in Loco Barbara Pennisi – ogni tema sarà rappresentato da un gruppo in maschera che esprimerà il chiaro messaggio della necessità di una società migliore. Sarà anche un evento ricco di spettacoli e divertimenti dedicati ai grandi e ai piccoli, avremo con noi Mirko Casella e Chiara Anicito, ovvero “Cammela del gruppo delle mamme”. Voglio ringraziare prima di tutto l’amministrazione comunale che ha da subito mostrato attenzione per l’idea, e naturalmente ringrazio tutti quelli che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento, in particolare Santina Roggio, Mario Stagno, Sonia Di Stefano e Alessandro Bifera che ha curato gli aspetti legati alla comunicazione dell’iniziativa».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo