Precipita aereo ultraleggero: due morti. Era partito da una scuola volo di Catania

L'aereo, decollato da Catania, era impegnato in un volo di addestramento quando, a circa mille metri d'altezza, è precipitato al suolo prendendo fuoco

Da sin: Stefano Baldo e Gioele Bravo

È di due vittime, entrambe di Catania, il tragico bilancio dell’incidente aereo avvenuto stamattina poco dopo le 9 in contrada Ortonuovo a Carlentini.

Le vittime sono Stefano Baldo, pilota esperto dell’Alitalia, di 53 anni, e Gioele Bravo, studente dell’istituto aeronautico di Catania. Baldo aveva studiato all’accademia navale di Livorno e aveva volato per la Marina militare anche come istruttore. Secondo quanto si è appreso, l’aereo, decollato da Catania, era impegnato in un volo di addestramento quando, a circa mille metri d’altezza, è precipitato schiantandosi al suolo e prendendo in parte fuoco.

Sul posto gli agenti della Polizia di Stato di Lentini, i Vigili del Fuoco e l’elisoccorso del 118 che ha constatato il decesso dei due occupanti del veivolo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo