Catania, all’Istituto Duca degli Abruzzi celebrata la Giornata per la donazione del sangue

Un progetto sociale che ha visto l'autoemoteca del “San Marco” presente, oggi e domani, nel cortile adiacente all'ingresso principale dell'istituto

Donare il sangue come gesto di grande altruismo e che serve a salvare tante vite umane. Un atto di profonda sensibilità e maturità ribadito dalla stessa dirigente del Politecnico del Mare Brigida Morsellino, nel corso della mattinata di oggi. “ Con i volontari della Onlus “San Marco” da tempo c’è una stretta collaborazione che porta a importanti gesti come questo- afferma la dirigente- donare sangue vuol dire salvare vite umane e fare il proprio dovere civico. Il messaggio è stato chiaramente recepito da tantissimi nostri alunni, prossimi alla maturità, che adesso sono in fila per compiere un gesto improntato sui valori umani della donazione volontaria, periodica, gratuita e anonima”. Un progetto sociale che ha visto l’autoemoteca del “San Marco”- con il dottor Simone Di Stefano, la dottoressa Lorena Gulizia e la dottoressa Monica Pintaldi- essere presente, oggi e domani, nel cortile adiacente all’ingresso principale dell’istituto. A dare ufficialmente il via a questa giornata di donazione è stata la referente per la legalità dell’istituto nautico, professoressa Elisabetta Giustolisi, che sottolineato come “donare sangue è un gesto d’amore che non costa niente ma che arreca grande sollievo a tante persone sofferenti. I nostri studenti stanno dando un messaggio preciso di speranza perché credono nelle loro possibilità”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo