Palagonia, aveva sottratto 10.000 euro di energia elettrica: commerciante scoperto e arrestato

Verificato, grazie anche alla preziosa collaborazione dei tecnici dell’Enel, come questi fruisse illecitamente di energia elettrica, grazie al posizionamento sul misuratore di un magnete che riduceva la lettura dei consumi di circa il 70%

I Carabinieri della Stazione di Palagonia hanno arrestato un 65enne del posto, poiché ritenuto responsabile di furto aggravato. I militari, a seguito di accesso nell’esercizio commerciale di proprietà del reo, una rivendita di autoricambi, hanno verificato, grazie anche alla preziosa collaborazione dei tecnici dell’Enel, come questi fruisse illecitamente di energia elettrica, grazie al posizionamento sul misuratore di un magnete che riduceva la lettura dei consumi di circa il 70%.

Nella circostanza è stato altresì accertato che lo stesso misuratore taroccato alimentava anche l’appartamento sito al piano superiore del medesimo stabile e sempre riconducibile all’interessato. Il personale dell’ente erogante, oltre a ristabilire il normale funzionamento del contatore elettrico, ha computato il danno arrecato equivalente a circa 10.000 euro


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo