Giarre, al via la gestione operativa del ciclo dei rifiuti

La tipologia gestionale del servizio ecologico, al momento, non prevede alcuna variazione nel calendario di raccolta e nelle modalità di conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini

E’ entrato nella sua fase esecutiva il nuovo appalto affidato alla società Igm per la gestione del ciclo dei rifiuti a Giarre. Stamane con il coordinamento operativo del Direttore Esecuzione Contratto, Antonio Di Stefano, l’impresa ecologica ha messo in campo i propri mezzi per l’espletamento del servizio di igiene urbana nel comune, per un periodo di 3 anni e 10 mesi (fino alla conclusione dell’originario termine del contratto).

La tipologia gestionale del servizio ecologico, al momento, non prevede alcuna variazione nel calendario di raccolta e nelle modalità di conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini. L’azienda già da oggi ha attivato il numero verde 800700999, al quale potranno rivolgersi i cittadini giarresi per segnalazioni e per concordare il prelievo a domicilio dei rifiuti ingombranti, nel quadro di un preciso calendario. Il servizio stamane ha preso il via con la dislocazione del personale e dei mezzi da lavoro. Tutti i dipendenti hanno ricevuto la nuova divisa lavorativa e con il supporto di sorveglianti e coordinatori tutte le operazioni sono state pianificate nell’ottica di assicurare un servizio di qualità.

“Quella appena avviata – afferma il direttore esecutore del contratto Antonio Di Stefano – è una scommessa tra la nostra azienda, l’amministrazione comunale e la cittadinanza e che si può vincere solo se si è uniti insieme. La nostra gestione operativa è appena partita e siamo consapevoli delle difficoltà iniziali che progressivamente cercheremo di superare convinti delle nostre potenzialità aziendali e delle risorse umane che ben conoscono la realtà giarrese. Nell’immediato il nostro primo  obiettivo è quello di non creare disservizi e di non fare subire ai cittadini nessun trauma connesso al cambiamento gestionale continuando il servizio per come sono stati abituati i cittadini, ottimizzando le prestazioni laddove si rende necessario. In questo senso si è già creata una fattiva collaborazione con l’amministrazione per meglio adattare il servizio. Cercheremo di andare a regime, nella consapevolezza che abbiamo sottoscritto un contratto il 21 febbraio scorso e siamo partiti il 1 marzo pianificando al meglio tutte quelle attività che hanno come obiettivo di assicurare all’intera città il migliore decoro urbano”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo