Scattano ufficialmente i licenziamenti dei lavoratori Dacca di Aci Catena

La formalizzazione servirá adesso a procedere all'avviamento della Naspi (indennità di disoccupazione)

Scattano ufficialmente i licenziamenti dei lavoratori Dacca di Aci Catena, già ampiamente preannunciati nei mesi scorsi, ma bloccati per una dimenticanza burocratica del ministero del Lavoro.

La formalizzazione servirá adesso a procedere all’avviamento della Naspi (indennità di disoccupazione) per gli oramai ex dipendenti e dei benefici di cassa integrazione che sarebbe dovuta scattare dall’uno ottobre al 31 dicembre.

Dopo i solleciti della  Filctem Cgil e della Femca Cisl di Catania e dello stesso curatore fallimentare, ieri si è tenuto l’incontro che ha formalizzato la procedura di licenziamento collettivo al Centro per l’impiego di via Coviello.

“L’amarezza è molto forte, ma almeno abbiamo superato quella che a tutti era sembrata un terribile vicenda kafkiana: i lavoratori erano di fatto già licenziati ma non abbastanza per potere usufruire degli ammortizzatori sociali – spiega il segretario generale della Filctem Cgil di Catania, Jerry Magno -. Adesso gli aiuti faranno il loro corso, ma ci aspettiamo anche che un compratore serio si faccia avanti. Sarebbe l’unica vera speranza per non bruciare una produzione importante sia per i lavoratori che per il territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo