Gravina di Catania, al via l’installazione di nuovi pali a led per la pubblica illuminazione

Sono complessivamente 37 i nuovi dispositivi, tra nuove installazioni e sostituzione di quelli danneggiati

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Giammusso rende noto che sono iniziati gli interventi straordinari sulla pubblica illuminazione coordinati dal vicesindaco con delega alle Manutenzioni e alla Pubblica Illuminazione Rosario Condorelli. I lavori prevedono la collocazione di nuovi pali a tecnologia led e la sostituzione di diversi pali che nel tempo avevano subito danneggiamenti di varia natura. Sono stati dunque ricollocati nuovi sostegni e corpi illuminanti anch’essi a tecnologia led. Previsto anche il potenziamento dell’illuminazione del parcheggio di via Quasimodo nei pressi della scuola G. Rodari. «Anche in questo momento di emergenza dobbiamo comunque continuare ad assicurare gli interventi necessari sull’impianto della pubblica illuminazione – ha spiegato il sindaco Giammusso – in attesa che si definisca la procedura di finanziamento regionale per il rifacimento dell’intera rete del nostro Comune. Continuiamo inoltre a provvedere alle manutenzioni e al decoro degli spazi pubblici con interventi mirati come la sostituzione e l’installazione dei cestini dei rifiuti al Parco Fasano». 

A spiegare i dettagli dell’intervento che è attualmente in corso è stato il vicesindaco Rosario Condorelli: «Grazie a questo affidamento riusciremo a installare complessivamente 37 pali di illuminazione, avremo dunque 18 nuove collocazioni di pali e plafoniere in: via De Nicola, via Mercurio, via Corridoni, via Monti Arsi, via Santa Maria dei Monti, via Pascoli, via Gramsci, via Simili, via Badia, via Valle Allegra, via Unione Europea, via San Giovanni Galermo, via Pietro Micca, via Madonna di Fatima. Mentre – continua Condorelli – provvederemo a ricollocare o sostituire 19 pali esistenti danneggiati o non funzionanti e sarà potenziata inoltre l’illuminazione del parcheggio di via Quasimodo nei pressi della scuola Rodari. Anche in questa occasione voglio ringraziare i funzionari del 5° Servizio per il lavoro svolto».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo