Catania, minacce al sindaco Pogliese: la solidarietà delle istituzioni

Il primo cittadino è stato minacciato su Facebook da un cittadino

“Esprimiamo la massima solidarietà al sindaco di Catania, Salvo Pogliese per le gravissime minacce e intimidazioni ricevute, in queste ore, tramite un messaggio video postato su Facebook”. Lo affermano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di Anci Sicilia.

“Durante questa emergenza – aggiungono – i sindaci e gli altri amministratori locali sono ogni ora e ogni giorno concretamente a lavoro e sono più di prima a fianco dei cittadini impegnati nelle azioni a tutela della loro salute e per garantire i servizi essenziali. In ogni momento della giornata – continuano Orlando e Alvano – i sindaci sono impegnati a coordinare azioni di assistenza, a vigilare sul rispetto delle misure previste dalla legge e in moltissimi casi sono coinvolti nelle attività in prima persona. In una fase drammatica, come quella attuale, riteniamo che le minacce e la violenza siano da considerare ancora più intollerabili e vadano prontamente perseguite dalle autorità competenti”.

“Come Anci – concludono Orlando e Alvano – ci siamo mossi perché vengano approvate misure a sostegno dei tanti cittadini che spesso in silenzio soffrono i gravi effetti di questa situazione. Penso ai cittadini che in conseguenza delle misure per contenere la diffusione del virus si trovano nell’impossibilità di fare la spesa, acquistare medicinali e provvedere alle altre esigenze primarie”.

“Condanniamo fermamente quest’atto grave ed immotivato, intriso di violenza ed odio, ponendo piena fiducia nell’operato degli inquirenti, a tutela dei cittadini onesti e per bene. Esprimiamo solidarietà al primo cittadino di Catania Salvo Pogliese ed all’Amministrazione comunale tutta, ricordando come la città etnea è stata una delle prime ad assumere provvedimenti in materia di sospensione del pagamento dei tributi, come la Tari, essendo sempre vicina ai cittadini ed ai lavoratori.” Lo dichiara il segretario territoriale della Ugl, Giovanni Musumeci, a nome di tutta l’organizzazione sindacale, dopo aver appreso le minacce giunte nella giornata di ieri, a mezzo Facebook, all’indirizzo di Pogliese.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo