Paternò, aveva rapinato un ambulante e rubato gli aiuti alle famiglie bisognose: arrestato

Ha rubato le derrate destinate alle famiglie bisognose, custodite all’interno del deposito della chiesa “Monastero della S.S. Annunziata

I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Paternò, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania, hanno arrestato il 34enne paternese Giuseppe Auteri.

Il provvedimento, come accertato dai militari nel corso delle indagini, è scaturito a seguito di una rapina commessa dall’uomo a Paternò lo scorso 20 marzo quando, armato di una pistola, si introdusse all’interno del garage di un venditore ambulante con l’intento di rapinarlo del borsello.

Nell’occasione, a seguito di un accenno di reazione da parte della vittima, Auteri la colpì con il calcio della pistola provocandole ferite al volto guaribili in 5 giorni, consistenti in “ematoma oculare sinistro ed edema labbro superiore”.

Non contento il giorno seguente, l’uomo si rendeva addirittura autore del furto delle derrate destinate alle famiglie bisognose a causa dell’emergenza sanitaria in corso, custodite all’interno del deposito della chiesa “Monastero della S.S. Annunziata.

L’arrestato è stato trasferito nel carcere catanese di Piazza Lanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo