Paternò, pusher tenta la fuga per evitare il controllo: arrestato

Il giovane era già nel mirino dei militari perché ritenuto un attivissimo pusher

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno arrestato il 24enne Lorenzo Liberatore, del posto, perché responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Il giovane era già nel mirino dei militari perché, a seguito di loro pregressa attività info investigativa, era ritenuto essere un attivissimo pusher.

Quando ieri mattina lo hanno visto sfrecciare in via Mureno, a bordo del suo scooter Piaggio Beverly, proprio mentre stavano effettuando un servizio antidroga, lo hanno immediatamente fermato per un controllo.

Liberatore, subodorando l’arrivo di grossi guai, ha tentato di guadagnarsi la fuga ma è stato prontamente bloccato dai militari che hanno così proceduto ad un accurato controllo a seguito del quale, da una tasca del suo giubbotto, è sbucata fuori una busta di cellophane contenente 54 grammi di marijuana.

I militari, a questo punto, si sono recati nella sua abitazione per procedere anche ad una perquisizione domiciliare ma l’interessato preliminarmente però, vistosi ormai alle strette e per cercare di “limitare” i suoi danni in sede processuale, ha spontaneamente consegnato un’altra busta al cui interno i carabinieri hanno contato 36 dosi di marijuana, già confezionata per la vendita al minuto, nonché rinvenuto un bilancino di precisione.

L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo