Gravina di Catania, raccolta differenziata, il nuovo calendario in vigore dall’uno giugno

Il nuovo calendario viene consegnato unitamente al bollettino della Tari relativo all'acconto 2020

È già in distribuzione il nuovo calendario della raccolta differenziata: dal 1° giugno 2020 infatti saranno implementati dei significativi cambiamenti nelle modalità di raccolta e gestione dei rifiuti differenziati. Il nuovo calendario è stato consegnato unitamente al bollettino della Tari relativo all’acconto 2020, la cui scadenza era già stata posticipata per agevolare i contribuenti in questo periodo di emergenza. A darne comunicazione sono il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessore all’ecologia Salvo Santonocito: «Iniziamo una nuova fase che rappresenta una piccola rivoluzione – ha spiegato il sindaco Giammusso – dopo aver raggiunto il 47% di raccolta differenziata nel mese di aprile, con tutte le difficoltà legate all’emergenza covid-19, si avvia a Gravina una nuova fase anche nella gestione della raccolta differenziata. Le nuove modalità di raccolta prevedono infatti tre cambiamenti significativi. Il primo è che l’organico potrà essere conferito ogni giorno, con evidente vantaggio e comodità per le utenze. In secondo luogo è stato individuato un giorno apposito per la sola plastica, mentre andranno insieme vetro e metallo in un altro giorno. Questo significa ottenere più efficienza e risparmio nel processo di separazione, potendo così iniziare a togliere le campane per la raccolta del vetro dislocate sul territorio comunale». Anche l’assessore con delega all’Ecologia Salvo Santonocito ha commentato l’avvio di questa nuova fase: «Invitiamo i cittadini a farsi parte attiva di queste nuove modalità di raccolta – ha spiegato l’assessore – con questi miglioramenti riusciremo, con il contributo di tutti, a aumentare ancora di più la percentuale di raccolta differenziata. Altra novità importante sarà la consegna dei mastelli identificati per ogni utenza. La ditta che gestisce il servizio ha già avviato l’ordine di questi mastelli che verranno dunque consegnati ai cittadini nei prossimi mesi».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo