Catania, “A servizio della Natura”, un video del Cutgana per festeggiare la Giornata Europea dei Parchi

Le aree protette hanno sempre svolto una funzione essenziale di protezione della salute attraverso la conservazione della natura

Le bellezze naturalistiche delle riserve naturali gestite dal Cutgana dell’Università di Catania, ma anche le attività svolte dal personale del centro universitario tra progetti di ricerca e di educazione ambientale, interventi per la valorizzazione e la gestione delle aree protette.

Sono i contenuti del video – dal titolo “A servizio della Natura” – realizzato dal Cutgana per festeggiare la Giornata Europea dei Parchi 2020, un’edizione, quella di quest’anno, ben diversa da quelle precedenti vista l’emergenza Coronavirus e le scelte del Governo necessarie per contrastare la diffusione Covid-19.

Il Cutgana, nell’ambito delle attività di educazione ambientale promosse dal progetto ScuolAmbiente, per celebrare la Giornata Europea dei Parchi ha lanciato un prodotto multimediale dedicato alla Natura “a beneficio di tutti” e alle azioni realizzate per la tutela, la promozione e la gestione delle riserve naturali mirate anche al benessere individuale.

Ogni anno, infatti, Europarc Federation (Federazione della natura e dei parchi nazionali d’Europa), promotore della Giornata Europea dei Parchi, ricorda con una serie di iniziative il giorno in cui, il 24 maggio del 1909, vennero istituiti in Svezia i primi nove parchi nazionali d’Europa.

Il tema di quest’anno è “la natura, un bene prezioso per la nostra salute”, incentrato proprio sul rapporto tra Natura e benessere umano, sulla natura come bene prezioso per la nostra salute fisica e mentale.

Le aree protette, infatti, hanno sempre svolto una funzione essenziale di protezione della salute attraverso la conservazione della natura.

La situazione che stiamo vivendo in tutto il mondo per la pandemia ha evidenziato l’importanza che la natura ricopre nella tutela del benessere dell’umanità.

Proprio le ricerche nel campo della psicologia ambientale hanno evidenziato come le esperienze in natura influenzano positivamente lo stato d’animo e i rapporti con gli altri oltre ad eliminare lo stress, mentre l’attività fisica all’aperto migliora la nostra qualità della vita.

Basta, dunque, un clic per scoprire le riserve naturali e le sue particolarità paesaggistiche, faunistiche e floristiche: l’Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi e l’Area marina protetta Isole Ciclopi di Aci Trezza con le caratteristiche rocce basaltiche, i fondali, la fauna marina e la lucertola endemica Podarcis siculus ciclopica; l’Isola Bella di Taormina, la Perla del Mediterraneo, un’area di straordinaria bellezza, monumento di interesse storico-artistico di particolare pregio e dal particolare valore paesaggistico.

E ancora immersa tra l’Etna e il golfo di Catania, la riserva naturale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” con i suoi chirotteri e le particolari grotte a scorrimento lavico, mentre nel Siracusano le riserve Grotta Monello, Grotta Palombara e Complesso speleologico Villasmundo-S. Alfio immerse nel paesaggio ibleo tra grotte mozzafiato, laghetti e una particolare fauna e flora. Ad Agira la riserva “Vallone di Piano della Corte” con i suoi rarissimi ambienti umidi e il monumentale Pioppo nero.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo