Accoltella alla schiena un “rivale in amore” dentro un panificio. In carcere

Il ferito è tuttora ricoverato in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita

I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Paternò, assieme ai colleghi della stazione di Biancavilla, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 45enne di Adrano, ritenuto responsabile di tentato omicidio.

L’uomo,  intorno alle 8:30 di stamattina, armato di taglierino, ha teso un agguato a un 46enne di Biancavilla, precisamente mentre quest’ultimo stava per entrare in un panificio tra le vie Vittorio Emanuele e Cristoforo Colombo, colpendolo con alcuni fendenti alla schiena e fuggendo via.

Sul posto sono intervenute diverse pattuglie dell’Arma che, acquisite le prime informazioni, sono riuscite a dare un’identità all’autore del ferimento.

A quel punto è scattato, sotto il  coordinamento del comandante della compagnia di Paternò, un piano di ricerca del fuggitivo, terminato in una via del centro di Adrano dove l’uomo è stato riconosciuto, bloccato e ammanettato.

Perquisito sul posto, è stato trovato in possesso del taglierino utilizzato per l’agguato, che è stato posto sotto sequestro.

Il fermato, assolte le formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Il ferito è tuttora ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale di Biancavilla ma non in pericolo di vita.

Sembra che alla base del gesto ci siano motivi di natura passionale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo