Scienze politiche, 25 mila euro per sim-dati a supporto della didattica on line

I criteri di attribuzione delle sim agli studenti saranno basati essenzialmente su aspetti di merito o di particolari condizioni di necessità

Il Consiglio del dipartimento di Scienze politiche e sociali ha deliberato, nella seduta di ieri, lo stanziamento di 25 mila euro finalizzato all’acquisto di sim-dati da destinare agli studenti, qualora le condizioni complessive prevedano ancora, per il prossimo anno accademico, l’erogazione di corsi di studio nella modalità a distanza, tramite le piattaforme on line.

Il Consiglio di dipartimento intende così testimoniare concretamente, in questo momento così delicato, la propria vicinanza agli studenti che frequentano i corsi di studio del Dsps, nonché l’impegno dell’istituzione per la trasformazione digitale, anche attraverso politiche innovative di supporto al diritto allo studio e di riduzione dei potenziali divari sociali che l’eccezionale crisi pandemica può avere acuito.

I criteri di attribuzione delle sim agli studenti, basati essenzialmente su aspetti di merito o di particolari condizioni di necessità, saranno quanto prima definiti e resi noti alla comunità studentesca mediante i canali dipartimentali e con il supporto delle associazioni studentesche.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo