Positivi al covid-19 violano la quarantena: denunciati

Sono in corso accertamenti per ricostruire gli spostamenti dei due al fine di rintracciare le persone con cui hanno intrattenuto contatti

A seguito di segnalazione giunta alla locale sala operativa – successivamente rilanciata anche da alcuni organi di informazione contestualmente informati da diversi cittadini – nella giornata odierna, personale della Digos coadiuvato da personale Asl dell’Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) ha proceduto a denunciare due persone residenti a Cibali segnalati dall’Asp come positivi al Covid-19 che non rispettavano l’ordine di permanere nel luogo di residenza.

I due sono stati denunciati, alla locale Procura della Repubblica, per la violazione dell’art.260 del Testo Unico delle Leggi Sanitarie che prevede l’arresto fino a 18 mesi e l’ammenda fino a 5mila euro. Sono in corso ulteriori accertamenti per valutare la contestazione del più grave reato di epidemia colposa (punito con la reclusione fino a 5 anni) nonché per ricostruire gli spostamenti dei due al fine di rintracciare le persone con cui hanno intrattenuto i contatti che potrebbero essere state contagiate.

In seguito alla riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Claudio Sammartino, il questore di Catania Mario Della Cioppa ha emesso delle specifiche ordinanze, con le quali sono stati ulteriormente intensificati i controlli su strada, con la predisposizione di mirati servizi volti ad assicurare il rispetto da parte dei cittadini e degli esercenti pubblici della vigente normativa emergenziale a tutela della salute pubblica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo