Si rifornivano a Palermo e Catania per spacciare a Siracusa: 12 arresti

Un piccolo gruppo di spaccio aveva preso piede dopo lo smantellamento del Bronx

Sono 12 i soggetti finiti in manette, tra Siracusa, Catania e Palermo, nell’ambito dell’operazione antidroga “Varenne” dei Carabinieri, cominciata lo scorso novembre 2018, e supportata da intercettazioni ambientali, telefoniche e video. Gli arrestati, secondo quanto riferito questa mattina in sede di conferenza stampa, dalle Forze dell’ordine, avrebbero utilizzato un linguaggio in codice, parlando anche di cavalli (da qui il nome dell’operazione).

Gli arrestati, sono tutti volti già noti alle forze dell’ordine, sempre per reati inerenti lo spaccio. Tra questi, Di Fede, il quale fu trovato due anni fa in possesso di 9 chili di hashish. Da lui è partita l’attività tecnica che a portato ad un piccolo gruppo di spaccio. In pochi mesi sequestrati 73 kg di hashish e 171 grammi di cocaina.

Uno dei fornitori lavorava ufficialmente nel mondo delle corse clandestine a Palermo e faceva compravendita e trasporto di cavalli e avevano quindi libertà di movimento utilizzando termini specifici del proprio mestiere: parlando di “sauro” (razza di un cavallo, di colore marrone) si riferivano all’hashish.

Dopo l’abbattimento della piazza del Bronx, secondo i Carabinieri, questo piccolo gruppo avrebbe cominciato ad affermarsi sempre di più. Non è stata individuata una particolare zona di spaccio, in quanto la droga partiva dalle abitazioni degli arrestati. Assente anche una base logistica, con suddivisione di ruoli e compiti precisi, come avviene nelle strutture associative.

Sono stati tradotti in carcere: Salvatore Di Fede (classe 1974), Claudio Barone (classe 1983), Massimo Toromosca (classe 1974), Francesco Paolo Zuccarello (1971), Daniele Alì (1986), Sebastiano Galeota (1978), Giuseppe Bronzo (classe 1979), Francesco Campanella (classe 1988).

Mentre sono stati sottoposti alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Siracusa: Giovanni Pasqua (classe 1968), Rosario Sicurella (classe 1978).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo