Presentata la campagna “Safety days” contro le morti sulle strade

Sono sempre troppi i morti sulle nostre strade, dovuti a comportamenti dissennati e pericolosi

Nella mattinata odierna, ha avuto luogo l’incontro con la cittadinanza per la presentazione della campagna congiunta di sicurezza stradale “Safety days” promossa da Roadpol – European Roads Policing Network – rete di cooperazione tra le polizie stradali europee.

Sono sempre troppi, infatti, i morti sulle nostre strade, dovuti a comportamenti dissennati e pericolosi come l’alta velocità, l’uso del cellulare alla guida e, non per ultimo, il mancato uso di cinture di sicurezza o del casco protettivo alla guida di motoveicoli.

Il progetto, svolto con il supporto della Commissione Europea, con la partecipazione di personale della Polizia Stradale, di personale dell’ASP 3 di Catania, Unità Operativa di educazione alla salute ambientale, nonché la FIAB Catania “Montan in bike” Sicilia al fine di coinvolgere la società civile, la cittadinanza e le istituzioni locali sui temi della sicurezza stradale, si inserisce nel quadro della “Settimana Europea della Mobilità” (16-22 settembre 2020), con lo scopo di ottenere, a livello europeo, una giornata, quella di oggi, a zero vittime sulle strade. Giunge anche a Catania grazie all’impegno degli uomini del Compartimento di Polizia Stradale Sicilia Orientale – Sezione Polizia Stradale di Catania, sempre impegnati nell’attività di prevenzione degli incidenti e di responsabilizzazione degli utenti della strada che, nella trascorsa mattinata, in piazza Università, hanno voluto che il concetto fosse un argomento familiare a tutti, divulgando la loro sapienza e conoscenza maturate nel settore elevando gli standard di sicurezza stradale e sperando di arrivare  all’obiettivo prefissato di zero vittime sulle strade.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo