Furto d’auto… a spinta: ladro in manette

Il conducente della Toyota Yaris è riuscito a fuggire mentre l’uomo a bordo della Smart è stato bloccato ed ammanettato

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acireale hanno arrestato in flagranza il 43enne Ferdinando Rovito, in quanto responsabile di furto aggravato.

L’equipaggio di una pattuglia impegnata in un servizio per il controllo del territorio, ha notato in via Badia di Aci Catena il guidatore di una Toyota Yaris intento a spingere con la propria auto un altro veicolo, una Smart, condotto da un complice.

I militari hanno immediatamente invertito la marcia e si sono messi all’inseguimento delle due autovetture che, nonostante tutto, procedevano speditamente per sottrarsi al loro controllo.

Per bloccare i fuggitivi i militari hanno dovuto effettuare una pericolosa manovra che, però, ha concesso loro di superare le due autovetture ed arrestarne la marcia in via Spoto, ponendo di traverso l’auto di servizio.

Il conducente della Toyota Yaris è riuscito a fuggire mentre l’uomo a bordo della Smart è stato bloccato ed ammanettato in quanto, in maniera evidente, l’autovettura risultava essere rubata perché manomessa nella sua parte elettrica, essendo stati i fili estratti dal vano dell’autoradio del cruscotto e quindi tagliati.

I Carabinieri hanno così avvertito l’ignaro proprietario che ha loro riferito che il furto della propria autovettura era stato appena commesso, ciò per averne personalmente constatato la presenza solo alcuni minuti prima.

L’arrestato è stato relegato ai domiciliari così come disposto dal giudice al termine dell’udienza di convalida.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo