Covid, a Bronte arrivano i ristori del Comune per famiglie e imprese

E' più o meno stabile il numero dei contagiati a Bronte

In una Bronte provata da ormai 2 settimane di zona rossa, arrivano buone notizie sui ristori programmati dall’amministrazione Firrarello.

Il Consiglio Comunale di Bronte, infatti, ha approvato l’assestamento generale e la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Una manovra fondamentale che tiene conto di ingenti somme per gestire l’emergenza (tra cui l’erogazione di buoni pasto per chi è in difficoltà) che saranno velocemente messe a bando e rese disponibili ai cittadini.

La manovra prevede 296 mila euro a sostegno delle famiglie e della solidarietà alimentare, 30 mila per le sanificazioni ed i servizi di Protezione civile oltre a 2 provvedimenti particolarmente richiesti.

Sono previsti, infatti, 84.500 euro per l’esenzione della Tari (la tassa sui rifiuti) da applicare nel 2021 e fra questi ben 51.500 sono riservate alle utenze non domestiche, cui si aggiunge l’emendamento proposto dal consigliere Carlo Castiglione che prevede ben 100 mila euro a favore dei commercianti e delle attività economiche e produttive.

“Assieme – spiega Carlo Castiglione – ai consiglieri Nunzio Saitta, Thomas Cuzzumbo, Nunzio Castiglione, Massimo Castiglione, Angelica Prestianni, Maria De Luca, Valentina Saporito, Aldo Catania e Vincenzo Sanfilippo ho chiesto ed ottenuto l’approvazione da parte del Consiglio comunale che venissero erogate queste somme ai nostri concittadini che hanno fortemente subito le restrizioni causate dal coronavirus.

Ringrazio dunque il vice sindaco Antonio Leanza per aver presentato la manovra nella sua interezza, il ragioniere generale Nunzio Lupo per l’arduo lavoro svolto e l’assessore Alessia Capace per aver già pensato a criteri efficaci, che rendessero efficienti le somme che abbiamo destinato. Avevo chiesto tutto ciò ad aprile da consigliere di opposizione – conclude Carlo Castiglione – oggi siamo riusciti ad ottenerlo”.

Ed alla Giunta ed al Consiglio sono arrivati i complimenti da parte del sindaco Pino Firrarello. “Una manovra ben congegnata – ha affermato – che guarda alle reali esigenze della città”. Intanto ieri gli assessori Angelica Prestianni e Marco Samperi hanno provveduto a far arrivare alle associazioni di volontariato tantissime mascherine per essere consegnate alle famiglie maggiormente in difficoltà.

Infine più o meno stabile il numero dei contagiati a Bronte, con i cittadini che sperano che il contagio si sia fermato e che il numero dei guariti sia così numeroso da far tornare la città alla normalità.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo