Sequestrato lo storico teatro Caronda: era stato trasformato in discarica abusiva

Il proprietario dell’immobile aveva affittato in nero lo stabile a un altro uomo che lo aveva trasformato in una discarica abusiva

Personale del Commissariato San Cristoforo coadiuvato da personale della Polizia Provinciale di Catania, ha denunciato in stato di libertà due uomini di 40 e 70 anni, per raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione.

A seguito di un’attività info-investigativa il personale del Commissariato San Cristoforo ha scoperto che nei pressi di Via Acquicella, i due uomini avevano adibito e trasformato nel corso degli anni il dismesso e storico Cine Teatro “Caronda”, in una vera e propria discarica al chiuso, ovviamente senza autorizzazione alcuna.

Uno dei due, proprietario dell’immobile aveva affittato in nero lo stabile all’altro il quale lo aveva trasformato in una discarica abusiva. L’uomo infatti aveva intrapreso l’attività di sgombero locali, esperita a suo dire a titolo gratuito, al fine di rivendere i mobili in buono stato, accatastando tutto il resto della mobilia e della masserizia sgomberata presso gli 820 mq dello storico cineteatro.

Tale illecita attività ha creato, inoltre, forti disagi a tutti gli abitanti della zona che spesso ritrovavano grossi rifiuti illegalmente abbandonati nella via, nei pressi dei cassonetti della raccolta indifferenziata.

I due uomini, per tali motivi, sono stati denunciati e l’immobile posto sotto sequestro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo