In tendenza

Acireale, controlli serrati per “green pass” e mascherine: denunce e sanzioni

I militari stanno svolgendo vari servizi per il controllo della certificazione, oltre quelle già note sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale

I Carabinieri della Compagnia di Acireale hanno denunciato un 49enne, del posto, ritenuto responsabile della violazione del divieto di mobilità dalla propria abitazione, poiché sottoposto alla quarantena in quanto positivo al Covid-19.

Nel corso delle attività finalizzate all’attuazione delle disposizioni per il contenimento del coronavirus tuttora in atto, i militari stanno svolgendo vari servizi per il controllo della prevista certificazione, oltre quelle già note sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

In tale contesto, tra gli altri, hanno riscontrato e sanzionato 5 persone controllate nello specifico caso all’interno di locali al chiuso, nonché ulteriori 7 per non aver ottemperato all’obbligo di indossare la mascherina protettiva.

In particolare a Guardia Mangano, i titolari di due panifici, di un supermarket e di una rivendita di tabacchi sono stati sanzionati per omessa vigilanza nei confronti degli avventori circa il loro obbligo di indossare la mascherina.

In Santa Maria Ammalati, ancora, i militari hanno analogamente sanzionato il dipendente ed il titolare di un panificio rispettivamente il primo per mancanza del “green pass” ed il secondo per omessa vigilanza.

I Carabinieri della Compagnia di Acireale hanno denunciato un 49enne, del posto, ritenuto responsabile della violazione del divieto di mobilità dalla propria abitazione, poiché sottoposto alla quarantena in quanto positivo al Covid-19.

Nel corso delle attività finalizzate all’attuazione delle disposizioni per il contenimento del coronavirus tuttora in atto, i militari stanno svolgendo vari servizi per il controllo della prevista certificazione, oltre quelle già note sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

In tale contesto, tra gli altri, hanno riscontrato e sanzionato 5 persone controllate nello specifico caso all’interno di locali al chiuso, nonché ulteriori 7 per non aver ottemperato all’obbligo di indossare la mascherina protettiva.

In particolare a Guardia Mangano, i titolari di due panifici, di un supermarket e di una rivendita di tabacchi sono stati sanzionati per omessa vigilanza nei confronti degli avventori circa il loro obbligo di indossare la mascherina.

In Santa Maria Ammalati, ancora, i militari hanno analogamente sanzionato il dipendente ed il titolare di un panificio rispettivamente il primo per mancanza del “green pass” ed il secondo per omessa vigilanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo