In tendenza

Acireale, produce in proprio la marijuana da piazzare al dettaglio: in manette 36enne

I militari, nutrendo dei sospetti sulla vera attività svolta dall’uomo, ne hanno seguito per giorni le mosse

I Carabinieri della stazione di Acireale hanno arrestato nella flagranza un 36enne del posto, ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I militari, nutrendo dei sospetti sulla vera attività svolta dall’uomo, ne hanno seguito per giorni le mosse fino alla decisione, maturata ieri sera, di bussare alla sua porta per eseguire una perquisizione. Scelta rivelatasi azzeccata al punto che i carabinieri, al termine dell’operazione, sono riusciti a rinvenire e sequestrare: 104 piantine di canapa indiana, coltivate nel giardino di pertinenza dell’immobile, circa 350 grammi di “marijuana”, nascosti all’interno di un borsone in camera da letto, nonché un bilancino di precisione e del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo