In tendenza

Adrano, condannato per reati contro il patrimonio

Il giovane dovrà scontare un cumulo pene equivalenti a 7 mesi e 5 giorni di reclusione

I Carabinieri della stazione di Adrano hanno arrestato il 26enne Fortunato D’Amico del posto, in esecuzione di un ordine per l’espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Pordenone.

Il giovane, già condannato dai giudici per rapina aggravata e truffa, dovrà scontare un cumulo pene equivalenti a 7 mesi e 5 giorni di reclusione.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato posto in regime di detenzione domiciliare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo