In tendenza

Adrano, elisuperficie intitolata alla memoria del maresciallo maggiore Alessandro Trovato

La cerimonia, preceduta dalla deposizione di un omaggio floreale sulla tomba del caduto nel cimitero monumentale di Adrano, a cura dell’amministrazione comunale e della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, si è svolta in un clima di sentita commozione

Nel pomeriggio di ieri, in contrada Difesa Luna di Adrano, ha avuto luogo una cerimonia per l’intitolazione della locale elisuperficie alla memoria del Maresciallo Maggiore  Alessandro Trovato, pilota elicotterista dei Carabinieri.

L’ispettore, catanese, era deceduto il 5 maggio del 2003 in un tragico incidente elicotteristico nella valle del fiume Anapo, nel territorio del comune di Sortino, lasciando ancora oggi vivo il suo ricordo ad Adrano, città d’origine della moglie, dove egli viveva ormai stabilmente.

La cerimonia, preceduta dalla deposizione di un omaggio floreale sulla tomba del caduto nel cimitero monumentale di Adrano, a cura dell’amministrazione comunale e della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, si è svolta in un clima di sentita commozione.

Il Colonnello Rino Coppola, Comandante provinciale dei Carabinieri di Catania, alla presenza dei familiari dell’ispettore deceduto e delle Autorità locali, ha ricordato la figura del militare caduto in servizio sottolineando che la cerimonia d’intitolazione rinsalda ancor più lo stretto rapporto che lega l’Arma alla cittadinanza adranita.

Un cippo commemorativo è stato scoperto dalla vedova del militare sulle note della fanfara dei Carabinieri del 12° Reggimento Sicilia che poi nella serata, nella piazza Umberto di Adrano, ha tenuto un concerto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo