In tendenza

Adrano, vìola il decreto di espulsione e va in giro armato: denunciato

Nel 2021 l'uomo era stato destinatario dell’ordine del questore di lasciare entro sette giorni il territorio Italiano, appunto per la sua clandestinità

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 31enne per porto ingiustificato di armi od oggetti atti a offendere e per non avere ottemperato all’ordine del questore di Catania di lasciare il territorio dello Stato dove aveva fatto ingresso e permaneva irregolarmente.

Nei giorni scorsi personale della Volanti del commissariato di Adrano, diretto dal vice questore Paolo Leone, è intervenuto in un esercizio commerciale per sedare una lite tra due extracomunitari tra i quali l’indagato.

Dopo aver calmato gli animi, gli agenti hanno provveduto all’identificazione dei due protagonisti della lite e hanno accertato che uno dei due era irregolare sul territorio italiano oltre che, dopo accurata perquisizione personale, in possesso di un coltello che è stato sequestrato mentre l’uomo accompagnato negli uffici del commissariato per gli accertamenti del caso.

Lo straniero è stato sottoposto ad accertamenti per verificarne l’identità che hanno permesso di scoprire che nel 2021 era già stato destinatario dell’ordine del questore di lasciare entro sette giorni il territorio Italiano, appunto per la sua clandestinità.

Ultimati gli accertamenti di rito, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà oltre che per porto ingiustificato di armi e per inosservanza all’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale. Inoltre, nei suoi confronti, il Prefetto di Catania ha emesso un nuovo decreto di espulsione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo