In tendenza

Caltagirone, “Non è una contravvenzione ma poteva esserlo”. Minivigli in azione contro gli automobilisti indisciplinati

Il sindaco Gino Ioppolo sottolinea "la valenza educativa dell'iniziativa, che mira a promuovere comportamenti diligenti e responsabili da parte dei più piccoli"

Al via domani alle 10, con l’istituto “Maria Ausiliatrice”, le “Giornate dei minivigili”, che coinvolgono circa 400 studenti delle quinte elementari degli istituti di Caltagirone.

Gli alunni, accompagnati dai Vigili Urbani, coordinati dal comandante Renzo Giarmanà, e dagli insegnanti, andranno in giro per la città e, quando si imbatteranno in auto o altri mezzi posteggiati male o ravviseranno altre violazioni al codice della strada, apporranno sui parabrezza delle vetture un foglio con la scritta: “Non è una contravvenzione, ma poteva esserlo“.

Il sindaco Gino Ioppolo sottolinea “la valenza educativa dell’iniziativa, che mira a promuovere comportamenti diligenti e responsabili da parte dei più piccoli e ad educarli al rispetto delle regole, nella consapevolezza che proprio partendo dai più giovani si costruisce una società migliore“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo