In tendenza

Catania, controlli della Polizia, verifiche sui contratti di locazione e occupazioni abusive. Numerosi evasori segnalati all’Agenzia delle Entrate

In un caso, è stata accertata persino un’autorimessa insistente su una superficie di circa 4mila metri quadri priva di qualsivoglia autorizzazione

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato Borgo-Ognina ha effettuato un’attività straordinaria di controllo del territorio e, nella circostanza, sono state ispezionate diverse attività commerciali in cui sono stati contestati reati in materia ambientale, sicurezza e salubrità sui luoghi di lavoro, furti di energia elettrica e ricettazione di autoveicoli.

Nel corso delle operazioni sono stati controllati numerosi veicoli, persone e unità abitative e, a tal riguardo, è emerso che 22 appartamenti e diversi locali commerciali risultavano sprovvisti di regolare contratto di locazione e, in taluni casi, ospitati a titolo di comodato d’uso gratuito pur pagando il canone d’affitto in nero; è stato anche accertato che alcuni proprietari di interi stabili percepivano un canone d’affitto, sin anche da 30 anni, senza mai aver dichiarato i relativi redditi al fisco e, per tale motivo, tutti gli evasori sono stati segnalati alla locale Agenzia delle Entrate che provvederà a irrogare le relative sanzioni imponendogli, tra l’altro, la rettifica delle precedenti dichiarazioni dei redditi. I proprietari, al fine di non destare sospetti, nel tempo, hanno sempre riscosso il canone in denaro contante.

Fatto di rilievo, che è stato accertato come i nuclei familiari di uno stabile di proprietà di un unico proprietario, pluripregiudicato, oltre a non avere i contratti di locazione, non risultavano lì residenti e ciò probabilmente al fine di eludere eventuali controlli.

Addirittura, in un caso, è stata accertata persino un’autorimessa insistente su una superficie di circa 4mila metri quadri priva di qualsivoglia autorizzazione.

Nel corso delle operazioni, è stato anche accertato che oltre 20 famiglie, vivono in un complesso con 3 edifici, tutti occupati abusivamente e, in relazione a ciò, unitamente a personale Enel, sono stati accertati numerosi furti di energia elettrica. In ultimo, in attuazione dei servizi ”Modello Trinacria”, volti a contrastare la criminalità diffusa nel quartiere Borgo-Ognina, sono stati effettuati controlli mirati a prevenire illeciti in materia di circolazione stradale, abusivismo commerciale, evasione fiscale e controllo di soggetti sottoposti a provvedimenti giudiziari. Ad esito di detta attività, sono stati raggiunti i seguenti risultati: 53 persone controllate, 228 veicoli controllati, 8 esercizi commerciali controllati e 19 persone sottoposte a provvedimenti giudiziari controllati presso i loro rispettivi domicili. Nell’occorso, elevate sanzioni pecuniarie amministrative per un importo complessivo di euro 15966, elevate 34 infrazioni al codice della strada e 7 fermi amministrativi di veicoli per mancanza di assicurazione e casco protettivo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo