In tendenza

Catania, crollo Istituto Boggio Lera, lezione all’aperto con Maria Laura Paxia

La deputata catanese è andata a trovare studenti e insegnati in segno di solidarietà e per comunicare le azioni intraprese per cercare di risolvere la questione delle aule mancanti, in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico

Gli studenti del Liceo Scientifico Boggio Lera di Catania da qualche giorno stanno svolgendo le lezioni all’aperto, in Piazza Dante, a seguito del crollo del tetto della loro scuola, avvenuto sei mesi fa: una azione, non solo simbolica, ma che si è resa necessaria a causa della carenza di aule determinato da questo cedimento strutturale.

La deputata catanese Maria Laura Paxia (Misto), questa mattina è andata a trovare gli studenti e gli insegnati in segno di solidarietà e per comunicare le azioni intraprese per cercare di risolvere la questione delle aule mancanti, in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico.

“Nei giorni scorsi sono intervenuta alla Camera dei Deputati e ho depositato una interrogazione al Ministro dell’Istruzione Bianchi per sapere se è a conoscenza di quanto è accaduto nella scuola etnea. A breve incontrerò i vertici del Provveditorato ed il Commissario Straordinario della Città Metropolitana di Catania per sapere se a settembre ci sarà la disponibilità di aule per poter ripartire. All’appello, infatti, mancano 21 aule”.

Il dirigente scolastico dell’Istituto Boggio Lera, Donato Biuso, aggiunge: “Il crollo nella nostra scuola fortunatamente è avvenuto di notte, ma questo episodio, purtroppo, si inserisce in una carenza di manutenzione e controllo delle scuole catanesi da parte degli organi competenti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo