In tendenza

Catania, dipendenti senza mascherina in un disco-bar: sanzione e chiusura

Il titolare dell’esercizio permetteva che i suoi dipendenti somministrassero al pubblico alimenti e bevande senza indossare la mascherina di protezione

Nell’ambito dei controlli amministrativi disposti ai fini dell’attuazione delle misure contenute nel Decreto Legge 33/2020 e successive modifiche, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid19, personale della Squadra Amministrativa della Divisione Amministrativa e Sociale della questura di Catania, nella notte dello scorso 20 novembre, ha proceduto al controllo di un bar-discoteca nei pressi di piazza Giovanni XXIII.

Dal controllo è emerso che il titolare dell’esercizio permetteva la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, a mezzo di personale dipendente privo di mascherina di protezione e ometteva di affiggere all’ingresso del locale il cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno, ai sensi dell’art. 11 c. 2 DPCM 2.3.2021.

Pertanto, è stata contestata al titolare dell’esercizio la violazione prevista dal D.L. 25/3/2020 n. 19 e sono state applicate la sanzione amministrativa di 800 euro attesa la reiterazione e la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni, così come previsto dall’art. 4 comma 4 D.L. n.19/2020 per inosservanza delle misure relative al contenimento del virus.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo