In tendenza

Catania, elette le Rsu di Fp e Flc Cgil. Quest’ultimo primo sindacato del comparto istruzione e ricerca

Nella Provincia Regionale di Catania si riaffermata  la supremazia fra i confederali e negli  Enti Locali la CGIL con risultati plebiscitari si è attestata  1° posto

Sono 160 le RSU elette che confermano la FLC CGIL di Catania primo sindacato del comparto istruzione e ricerca. La posizione viene mantenuta con ben 1500 voti di scarto rispetto alla sigla piazzatasi seconda, e con punte di alto successo che hanno toccato il 70% delle preferenze e l’elezione di ben tre rappresentanti.

Viene anche mantenuto un buon terzo posto all’Università di Catania e conquistato un seggio al Policlinico. Nell’ambito degli enti di ricerca viene invece superato il 41% conquistando due seggi su tre al CNR e all’INAF.

Continua la crescita anche all’Istituto Bellini, dove grazie ad un raddoppio dei voti rispetto alle passate consultazioni, vengono conquistati due seggi su tre.

Per la segretaria generale della Flc Cgil, Antonella Distefano e il segretario generale della Camera del lavoro, Giacomo Rota, si tratta di “risultati che riempiono di orgoglio chi crede nell’importanza della scuola e del comparto della ricerca. Continuare a crescere in questa maniera ci dimostra che la strada intrapresa, seppure irta di ostacoli, rimane la migliore possibile“.

La Funzione Pubblica CGIL di Catania esprime per bocca del suo segretaria generale, Turi Cubito,  “fortissima soddisfazione per il grande risultato conseguito nell’ambito territoriale nella tornata elettorale per il rinnovo della RSU del 17-18-e 19 aprile 2018 caratterizzata, rispetto a quella precedente da un generale consistente aumento di consensi“.

All’ASP di Catania la Fp Cgil ha ottenuto un eccellente risultato grazie al lavoro congiunto tra comprensorio di Catania e di Caltagirone; per numero di seggi si passa dai precedenti sette seggi ai nove attuali.

Per la prima volta è il primo sindacato all’INPS  di Catania così come nelle funzioni centrali con ottimi risultati raggiunti nei ministeri a partire da quello dell’Interno (in questura supera addirittura il 50%), al Ministero della Giustizia dove ancora una volta siamo primi alla Corte d’Appello e con aumento di consensi negli altri dipartimenti. Primi anche nei Monopoli, nel Dap, nella Difesa nel Csa (Provveditorato)  e nell’amministrazione della giustizia.

Nella Provincia Regionale di Catania si riaffermata  la supremazia fra i confederali e negli  Enti Locali la CGIL con risultati plebiscitari si è attestata  1° posto, superando la Cisl e la UIL nei  Comuni di Randazzo, Aci Bonaccorsi, Santa Venerina,  Nicolosi, Gravina di Catania, Paternò, Acireale, Motta S.Anastasia; San Giovanni La Punta, Acicatena. Ottimo il risultato al Comune di Catania con un aumento in percentuale dei voti e la conferma dei seggi precedenti.

Anche per il segretario generale della Camera del lavoro, Giacomo Rota, “a seguito di questi eccellenti risultati siamo ancor più motivati a continuare la nostra missione. La Fp Cgil dimostra il massimo della resa nel difficile contesto dei lavoratori dipendenti“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo