In tendenza

Catania, operazione Trinacria della Polizia di Stato: multe e sanzioni per 27mila euro

Nel corso del servizio si è data esecuzione a tre provvedimenti di esecuzione pena, emessi dalla locale Procura della Repubblica

Nella giornata di ieri, nell’ambito del Piano d’azione “Modello Trinacria”, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Librino e del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, coadiuvato da personale della Polizia Municipale, ha dato luogo a numerosi e diversificati servizi straordinari di controllo nel quartiere di Librino, privilegiando la prevenzione e repressione di reati in genere, delle violazioni al Codice della Strada, delle violazioni al regime delle autorizzazioni per gli esercizi commerciali e degli altri fenomeni d’illegalità evidenti.

Sono stati istituiti posti di controllo in via Zia Lisa e in viale Bummacaro conseguendo i seguenti risultati: 40 le persone controllate; 257 i veicoli controllati; 39 le contravvenzioni al C. d. S. (8 per mancata copertura assicurativa per la responsabilità civile, 9 per mancato utilizzo del casco, 1 per guida senza patente perché mai conseguita, 9 per inottemperanza all’alt intimato dalla Polizia, 6 per mancata revisione, 2 per mancata esibizione di documenti, 1 per incauto affidamento, 1 per uso del cellulare durante la guida).

Per le suddette violazioni si è proceduto a 2 sequestri amministrativi di veicoli per la mancanza dell’assicurazione obbligatoria, 1 fermo amministrativo per guida senza casco e 1 fermo amministrativo per guida senza patente.

Si è proceduto anche al controllo di alcuni esercizi commerciali, tra cui due chioschi, sanzionati entrambi per occupazione del suolo pubblico senza concessione, mediante la collocazione di tavolini e sedie in plastica per favorire le consumazioni dei clienti, altresì, venivano sanzionati i titolari del chiosco il primo privo della prevista autorizzazione e dei requisiti professionali, mentre, il secondo per avere svolto la propria attività commerciale in forma fissa, essendo titolare di licenza per attività itinerante.

Complessivamente, sono state contestate infrazioni per un controvalore pari ad euro 27mila circa.

Nel corso del servizio si è data esecuzione a tre provvedimenti di esecuzione pena, emessi dalla locale Procura della Repubblica, riguardanti i seguenti pregiudicati: Gaetano Costanzo, classe 1984, condannato alla pena di 3 anni e 8 mesi di reclusione per reati concernenti le sostanze stupefacenti, commessi a Catania il 12 luglio 2016; Antonino, Razza classe 1988, condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione per porto abusivo di armi e ricettazione, commessi a Catania il 31 dicembre 2016; Emanuele Isola, classe 1990, condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione, per spaccio di stupefacenti, commesso a Catania il 22 febbraio 2017.

I suddetti, dopo gli adempimenti di rito, rimanevano ristretti presso le loro abitazioni per scontare la parte residua delle pene loro comminate in regime di detenzione domiciliare.

Infine, si è proceduto al controllo di 15 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, procedendo a denunciare, in stato di libertà, per evasione un 38enne, sorpreso in flagrante violazione degli obblighi della detenzione domiciliare, in quanto, assente al controllo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo