In tendenza

Catania, operazione Trinacria: sanzioni per un ambulante abusivo e un panificio in cattive condizioni igieniche

Il servizio ha visto il coinvolgimento di pattuglie del commissariato Librino, di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e di unità della Polizia Municipale del reparto Annona e del settore Viabilità, nonché di personale dell’A.S.P. Igiene Pubblica e Veterinaria

Nella mattinata di ieri, personale del commissariato Librino ha svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, nell’ambito del modello “Trinacria”, nel corso del quale sono state organizzate attività tese a contrastare l’illegalità diffusa nel territorio del quartiere, in particolar modo per contrastare gli abusivismi commerciali e le numerose infrazioni al codice della strada.

Il servizio ha visto il coinvolgimento di pattuglie del commissariato Librino, di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e di unità della Polizia Municipale del reparto Annona e del settore Viabilità, nonché di personale dell’A.S.P. Igiene Pubblica e Veterinaria.

L’attività di polizia amministrativa ha interessato, inizialmente, un venditore ambulante abusivo di prodotti alimentari installatosi su un’area pubblica in corso Indipendenza. Al commerciante sono stati contestati due illeciti amministrativi perché esercitava l’attività di vendita di prodotti alimentari senza autorizzazione amministrativa e perché esercitava l’attività di vendita di detti prodotti senza essere in possesso dei requisiti professionali. I prodotti ortofrutticoli sequestrati sono stati donati in beneficenza a un istituto benefico. Inoltre, il personale della squadra di Polizia Amministrativa del Commissariato, unitamente a personale dei Vigili Urbani – Sezione Annona, ha effettuato controlli in alcune attività commerciali ubicate nel quartiere San Leone.

Inoltre, si è proceduto al controllo amministrativo di una pasticceria, unitamente a personale ASP Igiene Pubblica e Veterinaria, senza che emergessero irregolarità; quindi, si è continuato col controllo amministrativo di un panificio-alimentari di corso Indipendenza, nel corso del quale è stata accertata e contestata una violazione per le carenti condizioni igienico sanitarie del laboratorio alimentare e del WC, elevando una sanzione per un controvalore pari a mille euro.

Durante il servizio, sono stati effettuati diversi posti di controllo negli snodi più trafficati nel territorio di competenza del commissariato, procedendo al controllo di 350 veicoli e di 64 persone.

Sono state accertate complessivamente 32 infrazioni al Codice della Strada di cui 7 per guida senza casco; 2 per guida senza cintura; 2 per l’accertato uso del telefonino alla guida; 5 per mancanza di assicurazione per la responsabilità civile; 5 per mancata revisione ai veicoli; 1 guida senza patente; 2 inottemperanza ai segnali semaforici; 5 per inottemperanza all’obbligo di arrestare la marcia all’alt Polizia e 3 per divieto di sosta.

Sono stati effettuati 7 fermi amministrativi di motocicli e 5 sequestri amministrativi di veicoli. Il corrispettivo complessivo delle sanzioni supera i 9.000 euro.

Inoltre, sono state controllate 12 persone sottoposte agli arresti domiciliari, senza riscontrare violazioni di sorta.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo