In tendenza

Catania, Quartetto AreaSud: per Raizes il folk del Sud italiano

La rassegna di world music prodotta da Zō in collaborazione con l’Associazione Darshan ospita il quartetto siculo-calabro promotore di musiche tradizionali di due terre al centro da secoli del grande Mediterraneo

Venerdì 9 settembre, nell’area all’aperto SpiazZo di Zo Centro culture contemporanee di Catania nuovo appuntamento di Raizes, la rassegna di world music prodotta da Zō in collaborazione con l’Associazione Darshan. Torna da Zo per l’occasione il Quartetto Areasud, da più di 10 anni espressione della migliore evoluzione del folk del Sud Italia e vero “ponte” fra le culture musicali tradizionali principalmente legate a Calabria e Sicilia, in quanto questi territori sono da secoli al centro del Mediterraneo, e “grande brodo musicale” di popoli che condividono uno stesso destino e una comune identità. La formazione sul palco: Maurizio Cuzzocrea (chitarra battente, marranzano, tamburello, voce), Franco Barbanera (friscalettu, zampogna a chiave, gaita galiziana, flauti), Giampiero Cannata (basso, voce) e Mario Gulisano (tamburelli, bodhràn, marranzano, voce).

Seppure lo strumentario utilizzato sia di esclusiva provenienza tradizionale, l’esecuzione dei brani non risulta strettamente filologica, ma lascia ampio spazio all’interpretazione personale e quindi a quel processo di permanente composizione e ri-creazione che è caratteristico della musica di tradizione orale. Ad un ricco repertorio di tarantelle, in cui zampogna e friscalettu sono protagonisti assoluti, si affiancano canti rituali, favole e serenate che raccontano con il suono e la lingua nativa, un pezzo di storia dei musicisti stessi, della gente comune che ci ha preceduti.

I musicisti provengono in parte dai ben noti gruppi di world music come Nakaira e Oi Dipnoi, coi quali hanno partecipato a numerose tournée nei principali circuiti nazionali ed esteri, con l’unione del folk-singer Maurizio Cuzzocrea, che ha costruito la sua fama negli anni partecipando ai più importanti folk festival in Italia. Nel 2021 viene pubblicato dal Tamburo di Aci il primo lavoro in studio dal titolo “Musica lievemente tradizionale”, registrato nei mesi di lockdown, in cui il Quartetto Areasud si spinge fino i confini della world music, proponendo arrangiamenti ed esplorando sonorità nuove e accattivanti, grazie alla partecipazione di un ricco cast di musicisti ospiti. Ne è seguita una tournée internazionale che ha toccato, con entusiasmanti concerti, alcuni folk festival come Appenino Folk Festival di Piacenza e Raizes in Italia, Babel Sound in Ungheria, Sviests in Lettonia.

Biglietti: € 8 intero, € 5 ridotto per studenti, over 65 e per chi cena da Ristoro Zo. E’ possibile cenare durante lo spettacolo prenotando al numero 392.544 8183.
Indirizzo: Zō Centro culture contemporanee, Piazzale Rocco Chinnici, 6 – 95129 – Catania.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo