In tendenza

Comuni al voto: i risultati nella provincia di Catania. Eletti quattro sindaci, ballottaggio ad Adrano

Nella regione dove si è votato in 42 comuni l'affluenza è stata del 56,66%. Erano chiamati alle urne 537.294 elettori. I votanti sono in calo in tutti i comuni

Da sin: Roccuzzo, Cantarella, Greco e Vitale

Nella regione dove si è votato in 42 comuni (13 con più di 15mila abitanti) l’affluenza è stata del 56,66%. Erano chiamati alle urne 537.294 elettori. I votanti sono in calo in tutti i comuni.

Erano 5 i comuni della provincia di Catania in cui, domenica e lunedì, si è votato per il rinnovo dei sindaci e dei Consigli comunali. Di questi solo uno andrà al ballottaggo del 24 e 25 ottobre.

Per sapere chi governerà Adrano nei prossimi cinque anni, occorrerà aspettare due settimane. Il ballottaggio, infatti, deciderà il vincitore della sfida di centrodestra fra Carmelo Pellegriti, Fratelli d’Italia e Udc (39,19%), e Fabio Mancuso, appoggiato da Lega e autonomisti (28,98%).

Si è fermato al 17,87% Agatino Perni, dietro di lui Vincenzino Calambrogio (11,72%) sostenuto da Pd, M5S e una lista civica, e ultimo Gaetano Birtolo (2,23%).

A Caltagirone tiene bene l’alleanza giallo rossa di Fabio Roccuzzo che fa incetta di voti diventando sindaco già al primo turno (54,29%), sbancando contro il centrodestra unito rappresentato da Sergio Gruttadauria (40,36%). Sotto il 5% gli altri candidati: Giusy Aliotta (2,78%) e Roberto Gravina (2,57%).

A Giarre il nuovo sindaco è Leo Cantarella, sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia ha raggiunto il 52,34% dei voti, doppiando il secondo arrivato, Leo Patanè, candidato di Forza Italia e sostenuto anche da 5 liste civiche, che si è fermato a 21,67%.

Terza Patrizia Lionti, con una lista civica (9,80%), dietro l’uscente Angelo D’Anna (8,27%) ed Elia Torrisi (7,92%), sostenuto da una lista civica ma appoggiato anche dal M5s.

L’autonomista Pippo Greco è il nuovo sindaco di Grammichele (43,83%), secondo Giuseppe Purpora (34,46%) e terzo Davide Malaspina (19,25%). Solo il 2,45% dei voti per Antonio Aiossa.

A Ramacca vincono Nunzio Vitale e il centrosinistra che portano a casa il 36,52% dei voti, più di quelli ottenuti dall’uscente Pippo Limoli (31,27%). Per il centrodestra rappresentato da Giuseppe Lanzafame solo il 19,55% dei voti. Teresa Corallo si ferma a 8,84%, mentre non raggiunge lo sbarramento Salvatore Albelice (3,83%).

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo