In tendenza

Controlli a Librino contro l’illegalità diffusa: 9 denunce

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Librino ha effettuato un’ampia campagna di controlli volti a contrastare l'illegalità diffusa

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Librino ha effettuato un’ampia campagna di controlli volti a contrastare l’illegalità diffusa.

Sono stati, così, individuati e perseguiti diversi furti di energia elettrica e reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, di armi, di invasione di immobili di proprietà del Comune di Catania. Inoltre, sono stati controllati alcuni soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari. Nell’ambito di questa attività, nel cui corso sono state indagate 9 persone, si evidenzia un pregiudicato di 35 anni il quale non è stato trovato nel domicilio in cui sconta gli arresti; successivamente rintracciato, è stato arrestato per evasione e, quindi, sottoposto di nuovo ai domiciliari.

In relazione ai reati di occupazione di immobili di proprietà del Comune di Catania e di furto di energia elettrica è stata condotta una capillare azione di controllo, resa più difficoltosa dalle caratteristiche dell’area su cui insistono gli edifici posti ad accertamenti e all’omertà di alcuni abitanti. In tale contesto, due cittadini, uno di 52 e uno di 48 anni, sono stati indagati in stato di libertà per invasione di edificio pubblico; altre tre persone, una di 38, una di 53 e una di 50 anni, sono state indagate in stato di libertà per furto di energia elettrica.

L’azione della Polizia di Stato si è anche estesa ai controlli in materia di armi: un uomo di 67 anni è stato indagato in stato di libertà perché deteneva illegalmente 30 munizioni che sono state sequestrate penalmente. Denunciato anche un pregiudicato di 42 anni, perché deteneva un coltello che è stato sequestrato, e 2 involucri di cocaina e marijuana che gli sono costati il ritiro della patente di guida. Un altro pregiudicato è stato indagato in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale e, nell’ambito della più ampia operazione di polizia eseguita assieme al Reparto Cinofili Antidroga, è stata rinvenuta e sequestrata a carico di ignoti della marijuana.

Sono stati eseguiti, inoltre, controlli su strada di veicoli e di noti pluripregiudicati: in tale circostanza sono state elevate anche sanzioni previste dal Codice della Strada per guida senza patente e senza casco, guida contromano in carreggiata separata; eseguiti, infine, diversi fermi amministrativi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo