In tendenza

Galà dello sport: fra i premiati Angelozzi e Menegatti

Messina e Calogero: “Orgogliosi del fatto che il premio torni nel nostro Comune”

Mancano ormai meno di dieci giorni alla quindicesima edizione del Galà dello Sport, evento che, in questa situazione difficile dominata dalla pandemia, prosegue il suo percorso storico, per la ferma volontà del comitato organizzatore che ha voluto trasformare una difficoltà in un’opportunità. L’edizione 2020 infatti andrà in onda in streaming, in tv e sui social, seguendo tutti i crismi degli anni scorsi, ma prevedendo vari collegamenti da remoto, per rispettare tutte le norme anti-Covid. Un’edizione ricca di personaggi di spicco, già ribattezzata “l’edizione dei presidenti” vista la carica ricoperta da Giovanni Malagò, numero uno del Coni, Alfio Giomi, presidente della Fidal nazionale e Gianni Gola, presidente dell’Ansmes. Ma il lavoro della giuria, presieduta dal generale delle Fiamme Gialle Enzo Parrinello, non si è fermato qui. Ai tre premiati di spicco già noti, se ne aggiungeranno altri fra cui il direttore dell’area tecnica del Frosinone, il catanese Guido Angelozzi, e la campionessa di beach volley, Marta Menegatti.

Angelozzi dopo una carriera da calciatore in B, C e D, ha raggiunto ottimi obiettivi come dirigente, a partire dai primi anni 90. Fra le squadre in cui ha lavorato figurano Atletico Leonzio, Fidelis Andria, Sambenedettese, Catania, Perugia, Lecce, Bari e Sassuolo. Nell’ultima stagione, come direttore generale e dell’area tecnica, ha centrato una storica promozione in serie A con lo Spezia, che mai aveva partecipato al massimo campionato nazionale. Da ottobre è entrato nei quadri societari del Frosinone, club in cui siede nel Cda. Si occupa della gestione di tutta l’attività sportiva. “Marca Liotru” capace di imporsi a livello nazionale.

Marta Menegatti è la regina del nostro beach volley. È stata 5 volte campionessa d’Italia e campionessa d’Europa nel 2011. Ha partecipato alle ultime due olimpiadi, piazzandosi al quinto e al nono posto. Quinta ai campionati del mondo del 2019, Nella sua carriera ha già conquistato svariati allori in ambito giovanile. A settembre 2015 ha vinto insieme a Viktoria Orsi Toth la prima medaglia d’oro per l’Italia in una tappa del World Tour a Sochi. Testimonial di importanti aziende, una grande protagonista del nostro sport che adesso ha nel mirino le Olimpiadi di Tokyo

La serata sarà trasmessa in diretta su Video Mediterraneo (canale 11 DTT), in streaming su videomediterraneo.it e sulla pagina social dell’evento. La trasmissione, che sarà come sempre presentata da Ruggero Sardo, si intitolerà: Telesiculissimi, special edition dedicata alla 15a  edizione del Galà dello Sport e andrà in onda giovedì 10 dicembre alle 21.30. Alla riuscita dell’evento collabora come sempre Martina Leone.

Il Galà dello Sport è organizzato dalla Sicilpool di Pippo Leone con la collaborazione dell’assessorato regionale al Turismo, diretto dall’assessore Manlio Messina, del Comune di Trecastagni, del Coni regionale presieduto da Sergio D’Antoni, e provinciale, diretto da Enzo Falzone, con cui si è cementato negli anni un rapporto di costante partnership, e con il supporto tecnico di Primamusica.

Il sindaco di Trecastagni Giuseppe Messina e l’assessore allo Sport, Gianfranco Calogero hanno commentato con entusiasmo la scelta di andare avanti e di far tornare il Galà nella propria sede naturale

“Il “Gala dello Sport – La Castagna d’Argento 2020” torna a Trecastagni – dice il primo cittadino Messina – e lo dico con vero orgoglio. Pensata e ideata, ben 15 anni fa, dal vulcanico ed attivissimo Pippo Leone che non si è lasciato intimorire neanche dal Covid, riuscendo ad organizzare ugualmente la 15a edizione. Sin dagli esordi è stato, e continua ad esserlo, un evento sportivo di riferimento dello sport nazionale e non solo, che negli anni ha visto passare sul nostro palcoscenico atleti dal grande valore umano e sportivo come Alberto Cova, Totò Antibo, Sandro Campagna, Nicola Legrottaglie, Matteo Varnier, Giulia Quintavalle e Javier Zanetti, solo per citarne alcuni. Fra le figure di rilievo come presidente della giuria il gen. Enzo Parrinello vicepresidente Fidal, fra i premiati di questa edizione il Presidente del Coni Giovanni Malagò nonché alcuni atleti trecastagnesi che si sono distinti in ambito nazionale. Il Gala dello Sport è da sempre grande vetrina di visibilità per il nostro territorio e lo sarà anche quest’anno nonostante le norme per il contenimento della pandemia che hanno richiesto una rivisitazione dell’impianto organizzativo. Grazie all’utilizzo delle moderne strutture telematiche, attraverso la diretta streaming, sarà data a Trecastagni una ulteriore occasione di importante visibilità. Ringrazio tutti coloro che hanno preso parte alla pianificazione dell’evento ed in modo particolare Pippo Leone, grande mattatore”.

“Il ritorno del Galà a Trecastagni, come ha ribadito il sindaco, è accolto con entusiasmo proprio per il legame che da sempre esiste fra il premio e il nostro territorio – spiega l’assessore Calogero -. Con Pippo Leone mi lega un’amicizia più che trentennale e spero che presto possa riportare sulle nostre strade anche la TrecastagniStar. Il Comune di Trecastagni, come sempre, è al fianco della Sicilpool e del Galà che, nel corso di questi 15 anni, ha rappresentato un valore aggiunto, nel campo sportivo ma anche dello spettacolo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo