In tendenza

Giarre, custode giudiziario di un immobile viene minacciata con un fucile dal fratello del proprietario: due denunce

La donna, incaricata di far visionare a un possibile acquirente un immobile di cui è custode giudiziario, avrebbe visto presentarsi il fratello del proprietario che, con un fucile in mano, le avrebbe intimato di allontanarsi

I Carabinieri della stazione di Giarre hanno denunciato un 77enne e un 53 enne di Giarre, il primo gravemente indiziato di minacce, detenzione abusiva di armi e munizioni e porto abusivo di armi, mentre il secondo di detenzione abusiva di armi.

Nella scorsa mattinata si è presentata ai carabinieri della stazione una donna in evidente stato di agitazione che ha denunciato di essere stata, poco prima, minacciata dal 77enne in via Quintino Sella.

La donna, libero professionista e incaricata di far visionare a un possibile acquirente un immobile di cui è custode giudiziario, avrebbe visto presentarsi il 77enne, fratello del proprietario, il quale imbracciando un fucile, le avrebbe intimato di allontanarsi immediatamente e di non proseguire con la visita all’appartamento.

Immediato l’intervento dei carabinieri di Giarre che, assieme ai colleghi di Riposto, si sono presentati nell’abitazione del 77enne accertando che questi, seppur regolarmente detentore di sei pistole e due fucili di vario calibro, teneva in casa illegalmente 650 munizioni di vario calibro.

Tutte le armi e le munizioni sono state poste sotto sequestro dai militari come pure un revolver a tamburo (in pessimo stato d’uso) che il 77enne ha ceduto, senza presentare la denuncia, al cugino 53enne.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo