In tendenza

Grammichele, non aveva più voglia di vivere e tenta il suicidio: salvato dai Carabinieri

L'anziano versava in uno stato di prostrazione psicologica conseguente alla perdita della moglie che, purtroppo, ne aveva minato la stabilità emotiva, inducendolo a tentare il suicidio lasciandosi andare dal balcone della sua abitazione sita al secondo piano

Nella scorsa giornata di giovedì, intorno alle 13, i Carabinieri della Stazione di Grammichele sono provvidenzialmente intervenuti in occasione del tentato suicidio, fortunatamente da essi sventato, di un anziano 79enne del posto.

Quest’ultimo, da quanto successivamente appreso dai militari, versava in uno stato di prostrazione psicologica conseguente alla perdita della moglie che, purtroppo, ne aveva minato la stabilità emotiva, inducendolo a tentare il suicidio lasciandosi andare dal balcone della sua abitazione sita al secondo piano.

I movimenti dell’anziano per realizzare l’insano gesto sono stati però notati da un vicino di casa il quale, visto l’uomo scavalcare la balaustra, ha provveduto ad allertare immediatamente il 112 NUE con la conseguente attivazione della pattuglia della Stazione di Grammichele che, in quel momento, era impegnata in un altro intervento sul territorio.

Pertanto, è stata risolutiva l’iniziativa intrapresa dal militare di servizio alla caserma che, in tutta fretta, ha raggiunto quell’abitazione e, sebbene fosse in attesa dei rinforzi, ha agito tempestivamente avendo ragione dei propositi suicidiari dell’anziano.

Il militare, infatti, arrampicatosi su un ponteggio esterno alla palazzina e dopo aver forzato alcune porte, che preventivamente l’aspirante suicida aveva provveduto a chiudere a chiave per evitare di essere interrotto nei suoi propositi, è riuscito a bloccare l’uomo ormai sul punto di lanciarsi, supportato anche da due colleghi giunti proprio in quel momento.

L’uomo è stato così rincuorato dai Carabinieri che, dopo il felice epilogo della vicenda, hanno avvisato i familiari dell’anziano nonché richiesto l’intervento di personale del 118, affinché gli venisse prestato l’immediato e necessario soccorso medico e di umana vicinanza.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo