In tendenza

Il duo Arena-Munafò apre la stagione concertistica “Musica a Santa Caterina” a Paternò

La rassegna musicale organizzata dall'Associazione Anfiteatro e diretta da Mario Spinnicchia si apre ufficialmente con il concerto “Il violino virtuoso” che dà il via ai quattordici concerti in programma fino al prossimo ottobre

La stagione “Musica a Santa Caterina” organizzata nella Chiesa di Santa Caterina di Paternò dall’Associazione culturale Anfiteatro presieduta da Rosamaria Terranova parte ufficialmente domenica 24 aprile alle 20.15.

Dopo il concerto inaugurale, che si è tenuto eccezionalmente a Catania, la stagione diretta dal M°  Mario Spinnicchia prenderà il via con “Il violino virtuoso”, concerto del violinista Joseph Arena e della pianista Maria Assunta Munafò.

Il programma prevede l’esecuzione della Sonata op.100 n°2 di Johannes Brahms cui seguiranno alcuni estratti dall’opera Porgy and Bess di George Gershwin. Il programma prosegue con un pezzo dal virtuosismo brillante, Fantaisie sur Faust de Gounod Op.13, che lo spagnolo Pablo de Sarasate compose ispirandosi all’opera del musicista francese. Si conclude con Cafè 1930, omaggio ad Astor Piazzolla nel trentesimo anniversario della morte.

Joseph Arena, messinese classe 1997, è figlio d’arte – papà Antero è anche lui un violinista, mentre la mamma, Maria Assunta Munafò, suona sia il pianoforte che il clavicembalo –  ha intrapreso lo studio del violino a soli 7 anni e si è diplomato a17 anni con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica di Messina. L’interesse e la passione per la musica lo hanno portato a continuare gli studi di Composizione prima, e in Musica da Camera poi, conseguendo la Laurea al Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma con il massimo dei voti.

Dal 2010 suona costantemente con il Trio Ars Vetus (2 violini e clavicembalo) nel repertorio barocco e con il Trio Amaj (2 violini e pianoforte) nel repertorio romantico, ma è con la madre che suona in duo (violino e pianoforte) con varie formazioni orchestrali come l’Ensemble Barocco di Messina, l’Orchestra da Camera di Messina e l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Per due anni è stato spalla dell’Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani con cui ha partecipato a tournée italiane ed estere dirette dal M° Grazioli.

Maria Assunta Munafò ha una lunga e importante carriera alle spalle. Insieme al violinista Antero Arena è stata insignita,del “Premio Musica 2010” intitolato a Nunzio Freni e nel giugno 2012 del “Premio Antonello da Messina”, per la sezione musica, dall’omonima Associazione di Roma.

Nel 2015 e nel 2018 ha suonato al pianoforte in duo col celebre violinista svizzero Alexander Dubach. Grazie ai suoi studi di composizione ha elaborato brani di Astor Piazzolla, per quintetto d’archi e fisarmonica, per l’Ensemble Astor cui è componente e fondatrice. Ha inciso diversi CD, tra cui uno interamente dedicato al dimenticato compositore messinese Riccardo Casalaina, di cui nel 2019 ha pubblicato il volume “La musica ritrovata” ed. Edas, con il corpus di tutte le sue composizioni trascritte in stampa moderna.

Svolge intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero, ed ha al suo attivo più di 500 concerti sia da solista (clavicembalo e pianoforte), sia in diverse formazioni cameristiche. Suona regolarmente la spinetta e il clavicembalo con l’Ensemble Barocco di Messina, l’Orchestra da Camera di Messina e in altre formazioni.

La stagione “Musica a Santa Caterina” quest’anno consta di 14 appuntamenti: sei fino a giugno ed otto tra settembre ed ottobre.

Dopo il concerto di domenica il programma proseguirà sabato 30 aprile con “La grande letteratura per clarinetto ed archi” del Quartetto d’archi Katane; venerdì 6 maggio “G. Rossini: peccati di vecchiaia” (Claudia Ceraolo soprano, Angelo Sapienza basso, Rosario Cicero pianoforte); venerdì 20 maggio “La grande letteratura per trio” (Francesco Tusa violino, Francesco Valenzisi violoncello, Alessandro Spinnicchia pianoforte), venerdì 27 maggio “La sonata in Germania tra 700 e 800” (Raffaele Terlizzi al pianoforte); venerdì 3 giugno “Beethoven- Liszt: La nona sinfonia” (Mario Spinnicchia e Francesco Zappalà ai pianoforti). Dopo la pausa estiva “Musica a Santa Caterina” riprenderà nel mese di settembre.

INFORMAZIONI

Informazioni e prenotazioni  tel. 3396246788, 3337478206, e-mail pacioc@hotmail.it
Abbonamenti: € 50
Prevendite biglietteria online: www.yeventi.com

“Musica a Santa Caterina 2022”
Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria piazza della Concordia – Paternò (Ct)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo