In tendenza

Lo spaccio era una cosa di famiglia: fratello e sorella in manette ad Aci Castello

Le due persone arrestate, dopo le formalità di rito, sono state poste agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo

I Carabinieri della stazione di Aci Sant’Antonio, ad Aci Catena, hanno arrestato un uomo di 38 anni e una donna di 41, del posto, fratello e sorella, ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Da tempo l’attività info investigativa svolta dai militari, che da tempo registrava lo strano e continuo afflusso di consumatori di droga a loro noti in un’abitazione di via Finocchiari, aveva loro fatto ragionevolmente supporre che fratello e sorella avessero attivato un redditizio ma illegale commercio di sostanze stupefacenti.

A tal fine i militari si sono recati nell’abitazione in questione e, con grande costernazione dei due germani, hanno effettuato una perquisizione domiciliare che ben presto ha dato i suoi frutti. Infatti, nascosto dietro un armadio, hanno rinvenuto un involucro contenente 550 grammi circa di marijuana e un bilancino di precisione mentre, suddivisa in vari nascondigli nelle loro rispettive camere da letto, hanno rinvenuto la somma complessiva di 1.825,00, euro, ritenuta provento dello spaccio.

Le due persone arrestate, dopo le formalità di rito, sono state poste agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo