In tendenza

Mancano Bonaccorsi e gli assessori e salta il Consiglio comunale, Adorno: “città allo sbando, dimissioni subito”

La seduta di ieri del Consiglio comunale è stata sospesa perché mancava il facente funzioni Roberto Bonaccorsi e non erano presenti gli assessori della Giunta

“È scandaloso quanto è successo ieri al Consiglio comunale di Catania: il vice-sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi e gli assessori comunali assenti hanno costretto lo stesso Consiglio ad una immediata chiusura della seduta. E soprattutto hanno continuato a lasciare la città senza risposte, prive anche di una possibilità di confronto”. E’ quanto dichiara la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Lidia Adorno, che chiede al contempo le dimissioni del primo cittadino Salvo Pogliese, attualmente sospeso per la seconda volta in applicazione della legge Severino.

Tra gli ordini del giorno, rimandati alla prossima convocazione: il regolamento per il suolo pubblico e i dehors, l’approvazione del regolamento per le sponsorizzazioni comunali, la riperimetrazione dei mercati storici e della pescheria, oltre che di tutti i principali mercatini rionali, l’approvazione del programma triennale delle opere pubbliche 2022-2024. “Se non sono in grado di amministrare Catania lo dicano chiaramente ai cittadini – conclude la Adorno – e ne traggano le conseguenti determinazioni. È l’ora di dimettersi, di non tergiversare più e  liberare finalmente la città da questa agonia, che ormai dura da troppo tempo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo