In tendenza

Misterbianco, al via il risanamento della zona commerciale

Tra le iniziative allo studio dell’amministrazione comunale vi è anche la progettazione di un nuovo brand della zona commerciale

Dopo anni di completo abbandono l’amministrazione comunale, come da impegno assunto nei confronti della cittadinanza e delle imprese, ha da stamattina avviato una serie di interventi di risanamento ed eliminazione del degrado ambientale nella zona sud del centro storico dove dagli anni Sessanta opera la zona commerciale.

Dopo gli interventi avviati nelle scorse settimane di pulizia delle aree a verde e l’avvio dei lavori per ripristinare l’impianto di illuminazione pubblica, stamattina il sindaco Marco Corsaro e l’assessore Giuseppe Bongiovanni hanno avviato, con l’ausilio delle maestranze, la pulizia degli sparti traffico dalla cartellonistica obsoleta ed in parte degradata.

“Avevamo assunto un impegno chiaro dinanzi ai cittadini e alle imprese: avviare il risanamento atteso da lunghi anni della nostra Zona commerciale – ha detto il sindaco Corsaro -. Questo è un Polo produttivo fra i più importanti della Sicilia orientale che, purtroppo, per molto tempo è stato trascurato ed oggi stiamo avviando il ripristino del decoro e della viabilità, cancellando i segni del lungo abbandono”.

Tra le iniziative allo studio dell’amministrazione comunale vi è anche la progettazione di un nuovo brand della zona commerciale: “Con l’abbattimento dei cartelloni degradati – ha continuato il sindaco – segniamo un cambio di passo poiché siamo convinti che prendendoci cura della Zona commerciale, migliorandone i servizi e la percezione negli utenti – continua il primo cittadino -, potremo creare le condizioni per attrarre nuovi investimenti e agganciare il treno della ripresa economica. Ecco perché – conclude Corsaro – dopo la bonifica straordinaria, avvieremo la progettazione partecipata del nuovo brand della Zona commerciale e la stesura di un grande Masterplan di risanamento urbano”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo