In tendenza

Misterbianco, concluse le operazioni di controllo: ufficiali i nomi dei 24 consiglieri eletti

La prima seduta del nuovo Consiglio comunale sarà convocata e presieduta dal consigliere anziano Lorenzo Ceglie che è il consigliere che ha ottenuto la cifra elettorale più alta, somma tra voti di preferenza e voti della lista in cui è stato eletto

Ieri sera il giudice Riccardo Mangani, davanti al sindaco Marco Corsaro ed al segretario comunale Enrico Spallino, ha chiuso le operazioni di controllo e verifica dei risultati elettorali dello scorso 24 ottobre consegnando i dati definitivi delle varie liste e dei candidati che risultano aver conquistato il seggio e che comporranno il nuovo Consiglio comunale di Misterbianco. La chiusura del verbale delle operazioni con la consegna del plico, ha riferito il giudice Mangani, avverrà nella giornata di oggi.

Dal verbale consegnato risultano eletti consiglieri comunali:

Lorenzo Ceglie, Annalisa Vinciguerra e Ninni Anzalone per la lista Guardiamo Avanti;

Aldo Parrinello, Daniela Nicotra e Alberto Vazzano per la lista Fratellli d’Italia;

Cristian Drago, Valentina Bonaccorso e Lucia Cannata per la lista Forza Italia;

Antonio Licciardello, Clarissa Santangelo e Rossella Nicotra per la lista Legalità e Buongoverno

Antonella Rapisarda e Francesco Nicotra per la lista In campo con Corsaro.

Questi i quattordici consiglieri eletti nelle liste della maggioranza che sostiene il sindaco Corsaro.

I dieci consiglieri eletti nelle altre liste sono:

Ernesto Calogero quale primo tra i candidati sindaci non eletto,

Manuel Sofia e Fabio Arena per la lista il Quadrifoglio;

Alessio Strano e Orazio Panenpinto per la lista Misterbianco Oltre;

Giusi Letizia Percipalle perr la lista Misterbianco Unita;

Matteo Marchese e Katia Caruso per la lista Sicilia Futura;

Michele Zuccarello per la lista Misterbianco Rinasce;

Igor Nastasi per la lista Attiva Misterbianco.

La prima seduta del nuovo Consiglio comunale sarà convocata e presieduta dal consigliere anziano Lorenzo Ceglie che è il consigliere che ha ottenuto la cifra elettorale più alta, somma tra voti di preferenza e voti della lista in cui è stato eletto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo