In tendenza

“Parla così perchè siciliano”, Celentano contro Nunzio: interviene il sindaco di Adrano

A tirare le difese di Nunzio è stato sui social il sindaco di Adrano, Fabio Mancuso

“Parla così perché è siciliano”. Così, ieri sera in prima serata su Canale 5, ad “Amici”, Alessandra Celentano, in riferimento all’italiano (non perfetto) del Nunzio Stancapiano, di origini catanesi (Adrano).

La frecciatina dell’insegnante di danza classica dopo un diverbio con il ballerino etneo che fa parte del team di Raimondo Todaro (quest’ultimo additato come “ignorante” dalla stessa Celentano).

La conduttrice, Maria De Filippi, ha cercato di mettere una “toppa” all’infelice uscita della Celentano, citando i migliori scrittori della letteratura italiana con origini siciliani. Ma ai più quello scivolone della teacher non è sfuggito.

A tirare le difese di Nunzio è stato sui social il sindaco di Adrano, Fabio Mancuso: “Noi adraniti – dice –siamo testardi, determinati e passionali un po’ come tanti siciliani. Terra di talenti come Nunzio, di scrittori, di eroi e di tanta gente comune che nonostante le contraddizioni e le discriminazioni coltivano nel loro cuore l’orgoglio di essere italiani. Siamo anche un popolo che ha un cuore grande e l’accoglienza e’ stata sempre nel nostro sangue”.

“Per questo motivo da sindaco della città di Adrano – conclude – invito la maestra Celentano nella nostra città , avrà modo di apprezzare le bellezze artistiche, i nostri prodotti tipici , il nostro dialetto e il nostro amore.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo